Festa dell’Unicorno 2018: quattordici anni di Fantasy

0
Condividilo!

E la festa dell’Unicorno spegne la sua quattordicesima candelina. La manifestazione legata all’universo Fantasy ha animato lo scorso weekend la cittadina di Vinci, ormai appuntamento fisso nel calendario delle fiere italiane.

Neanche il caldo ferma L’Unicorno

Nonostante un caldo afoso che ha caratterizzato per tutto il weekend l’Unicorno, la cittadina di Leonardo è stata come sempre presa d’assalto dal pubblico (si stima intorno ai 45000 ingressi in tre giorni), a dimostrare come l’interesse per questo evento sia enorme.
Il ricco programma delle aree tematiche, ospiti di prestigio e una location come Vinci hanno attirato spettatori da tutta Italia.

Da Sean Astin a Martina dell’Ombra, passando per i grandi doppiatori

Mattatore assoluto di questa tre giorni senz’altro è stato l’attore Sean Astin (dai Goonies a Il Signore degli Anelli passando per la serie di culto Stranger Things), che ha presenziato come superospite dell’Unicorno, incontrando i suoi fans in vari Meet & Greet a Vinci.

(Lo Imperatore Vs Martina Dell’Ombra)

Ma hanno attirato folle di curiosi e ammiratori anche la popolare e controversa Youtuber Martina dell’Ombra, che ha sfidato a singolar tenzone Lo Imperatore di Feudalesimo & Libertà in un acceso dibattito.
Molto partecipate anche le interviste ai doppiatori Christian Iansante (Doctor Who, The Walikng Dead, Guardiani della Galassia), Davide Perino (Il Signore degli Anelli, Animali Fantastici & Dove Trovarli, Merlin) e Marco Mete (storica voce di Robin Williams e Peter Capaldi).

Dalle Cartoon Band al Rock, musica protagonista

Anche quest’anno l’Unicorno ha offerto una serie di ottimi concerti sui suoi palchi.
Dalla riconferma di Cristina d’Avena, stavolta in tandem con i Gem Boy, alla prima volta della band olandese degli Epica, che hanno infiammato il pubblico di Vinci, o quella dei Modena City Ramblers, che lo hanno fatto saltare e ballare nella serata conclusiva.

(Gli Epica)

Belli anche i concerti della Chocobo Band con le sue reinterpretazioni delle musiche della saga di Final Fantasy e il concerto d’addio de La Famosa Squadra G, storica cartoon band toscana, che ha salutato il pubblico dell’Unicorno con un’ultimo intenso Live.

(La Chocobo Band)

Dalla Danza al Cosplay, per tutti i gusti

Come sempre, anche il resto del programma dell’Unicorno si è rivelato ricco di eventi.
Dall’ormai storico appuntamento con le Danze alla Luna organizzato e curato da Martina Filippi e le sue danzatrici, alla sempre seguita Disfida di Arti Magiche.
Splendida come sempre la Parata degli Elfi, mentre cresce di anno in anno lo spettacolo delle Sireneidi, entrambi organizzati da Jury Squarcia, una presenza storica della manifestazione vinciana.
Seguite le Gare Cosplay e quella dedicata alla Creature Fantastiche, seguite e organizzate da EPICOS, che hanno visto una partecipazione di alto livello.
Come sempre Vinci ha visto anche numerosi raduni a tema: da quelli ormai fissi come quello organizzato da Steampunk Italia a quello a tema Pirati dei Caraibi alla Baia dei Pirati.

(La premiazione della Disfida di Arti Magiche)

Numerose anche le iniziative promosse dai numerosi gruppi a tema Fantasy e GDR, come lo storico Villaggio in Ruolo dei Secondi Figli, gli spettacoli de La Rosa d’Acciaio o i numerosi eventi organizzati dal gruppo Road To Cosplay dei fan di The Walking Dead.
Da segnalare anche una bella iniziativa che ha visto i sodali di FEL assieme al fondatore della ONLUS Vorreiprendereiltreno, Iacopo Melio, presentare insieme il suo secondo libro “Faccio Salti Altissimi” e parlare della battaglia dello scrittore toscano contro le barriere architettoniche e la discriminazione dei disabili.

Qualche polemica, ma l’Unicorno funziona alla grande

Anche quest’anno qualche polemica in merito al periodo in cui viene svolta o sul prezzo del biglietto sono comparse sui social. Sinceramente, mi sembrano alquanto generiche: il periodo vede altri eventi, imputare i disagi climatici a una scelta della manifestazione è poco serio, come chiedere uno spostamento della stessa, ormai calendarizzata da anni in questa stagione. Anche la polemica sul costo del biglietto (associata da alcuni sui social ai prezzi considerati “gonfiati” per aver consumato pasti all’interno dei bar e negozi di Vinci) lascia il tempo che trova: a fronte di un programma ricco di eventi su tutto l’arco della giornata, dei parcheggi con bus navetta gratuiti, di diverse formule di riduzioni e abbonamenti presenti, basterebbe informarsi sempre preventivamente consultando i siti ufficiali e il programma.

(Elfa nella notte di Vinci)

Foto © Enrico Bertelli “Taigermen”

Alcuni indirizzi utili come sempre per seguire l’evento:
Pagina FB Festa dell’Unicorno:https://www.facebook.com/festaunicornofan/
Sito Ufficiale Festa dell’Unicorno: http://www.festaunicorno.com/it/index.html

Autore

Nato e cresciuto nel Valdarno. Appassionato di Fotografia, Fumetti, Musica & Festival. Segue con la sua macchina fotografica le principali fiere del fumetto italiane e gli eventi musicali in Toscana. Fra le altre passioni, Cinema, Serie TV e segue e documenta la scena italiana del Wrestling da diverso tempo. Dal 2015 faccio parte di questa grande famiglia di 5Avi, con Nerd 4 Dummies.

Lascia un Commento