Il Blues suona prog

0
Condividilo!

Care Lettrici e cari lettori, Steve Hackett live al 39esimo Pistoia Blues in “Genesis revisited solo gems and guitar tour”: una musica che ti fa stare in pace con te stesso, che ti riconduce verso atmosfere fatte di nebbia, di folletti che fuggono al solo sguardo umano e antichi miti di civiltà passate.

In un italiano un po’ zoppicante ci dice che è contento di stare in Italia, che questa è l’ultima tappa del tour italiano e che presto dovrà tornare in Inghilterra, dove “It will be freezing”.

Hackett è il campione, o meglio, “uno” dei campioni del progressive, quel momento, nella storia della musica, in cui il rock divenne musica colta, perché il rock, nella sua purezza e coerenza è democratico, lascia la libertà di esprimere tutte le nostra emozioni e le nostre storie: emozioni o storie di rabbia e riscatto, di paura, di bellezza o di frustrazione, ma anche di un immaginario passato che non puoi afferrare o comprendere del tutto, perché etereo ed evanescente.

Steve Hackett al Pistoia Blues.
Fonte facebook, Pistoia Blues Official Fan Page

Steve Hackett è salito sul palco insieme ai “The Watch”, progressive band italiana che sta godendo di fama internazionale e insieme hanno fermato il tempo tendendo il pubblico ostaggio di una spirale fumosa e un po’ confusa, in cui ti sembra di scorgere eleganti cavalieri di un tempo che fu o divinità dell’antica Grecia, “The fountain of Salmacis”. Ci hanno incantato con “Dancing with the Moonlit Knight”“Firth of Fifth” “One for the wine”, quest’ultima dedicata all’Italia “terra del vino” e con pezzi di Hackett solista; “Behind the smoke” è tratta da “The night Siren” ultimo suo lavoro, uscito nel 2017.

Sono state due ore di bellezza, di sintonia e fascino con Simone Rossetti, cantante dei The Watch e con la chitarra di Steve Hackett che, come il Pifferaio di Hamelin ipnotizza Piazza del Duomo e rende il pubblico incapace di staccarsi da quei suoni così delicatamente avvolgenti.

Steve Hackett and The Watch Fonte Pistoia Blues official fan page

Autore

Lascia un Commento