Fantasie

0
Condividilo!

Io, comunque sia, continuo.
Continuo a combattere con il mio cervello
e con le immagini che mi proietta davanti senza il mio permesso.
Le fantasie.
Quei movimenti involontari e impellenti,
che vogliono uscire dalla mia interiorità per pararvisi davanti
e sostituirsi alla scenografia del reale.
Allora io le vedo, le inseguo, le annuso, le guardo…
e non succede niente.
La suola delle scarpe si consuma insieme agli occhi.
Nel frattempo però, mi hanno spinto sempre un passo più avanti.
E’ così che si cresce,
è così che si muore.
Faticando troppo a star dietro alle fantasie.
Sono la prima arma per l’autodistruzione.
E bene sì, io continuo a far la guerra con loro.
Non voglio vederle.
A volte muovo bruscamente la testa da sinistra a destra,
come per scacciare una mosca.
Basta!
Voglio vedere solo ciò che vedo.
Voglio vedere solo quello che posso toccare e percepire.
Voglio i tagli sulla pelle,
le macchie di caffè sulle maglie bianche,
le bruciature con il ferro da stiro,
le risse nei bar,
la grandine sul tettino della macchina,
la violenza del suono,
la violenza del sesso.

Voglio l’illusione
che diventa azione.

Fantasie - 5avi

Autore

Classe '91, laureato in Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione a Pisa. Attualmente studio "Storia delle Arti visive, dello spettacolo e dei nuovi media". Amo la musica ed ho una band nella quale canto e scrivo i testi. Sono appassionato ad ogni forma di scrittura, dalla sceneggiatura alla poesia, dal testo teatrale al romanzo.

Lascia un Commento