Paccheri ripieni di radicchio e stracchino

0
Condividilo!

Prendi una ricetta e fanne una rivisitazione

Nelle mie innumerevoli ricerche, tra ricettari cartacei e siti internet di food-blogger più o meno famose, ho preso spunto per la realizzazione del primo piatto che vi propongo oggi.

Photo by Elena Bini ©

La mia rivisitazione consiste nell’utilizzo dello stracchino al posto dei meno amati ricotta e gorgonzola.
Potete scegliere se utilizzare latte, stracchino e besciamella tradizionali o, come ho fatto io, senza lattosio. Sicuramente quest’ultimo preferibile se ci sono intolleranze, ma ottimo anche per chi intolleranze non ne ha..
Senza lattosio è sicuramente più leggero e quindi più facilmente digeribile per tutti.

Ingredienti

  • 300g   paccheri di gragnano
  • 1         radicchio lungo
  • 200g   stracchino
  • 3         cucchiai di latte
  • 200g   besciamella
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • noce moscata q.b.
  • parmigiano a piacere
  • pan grattato q.b.

Procedimento

Photo by Elena Bini ©

Per prima cosa tagliate il radicchio a listarelle e dopo averlo lavato fatelo appassire in padella con poco olio. Salate e pepate a piacere. Aggiungete un mestolo di acqua se vedete che in cottura si prosciuga troppo. In un pentolino a parte fate sciogliere lo stracchino nel latte a fuoco basso.
In una ciotola mettete il radicchio appassito, la “crema” di stracchino e una spolverata di noce moscata.

Mescolate il tutto.

Portate a bollore l’acqua per la pasta e cuocete i paccheri facendo attenzione a scolarli a metà cottura.
A questi punti riempite i paccheri con la salsa di radicchio e stracchino e disponeteli su una teglia precedentemente imburrata.

Photo by Elena Bini ©

Consiglio: se vedete che alcuni paccheri si sfaldano in cottura non preoccupatevi; potete sminuzzarli e aggiungerli a quelli farciti. Andranno a riempire gli spazi vuoti.

Aggiungete, infine, la besciamella e spalmatela bene sopra ai paccheri. Se volete potete aggiungere una grattugiata di parmigiano. Coprite il tutto con il pan grattato ed infornate a 180° (forno già caldo) per 20 minuti circa.

Photo by Elena Bini ©

Se volete anticiparvi con i tempi e preparare la teglia di paccheri per il giorno successivo è consigliabile fermarsi all’aggiunta della besciamella. Il giorno successivo aggiungerete il pan grattato e procederete con la cottura. Questo per evitare che la pasta si secchi troppo

Photo by Elena Bini ©

Buon appetito!

 

Autore

Amo cucinare e tutto ciò che riguarda la nutrizione mi appassiona. La riflessione sul cibo può aiutare a capire come le piccole cose di tutti i giorni sono quelle che ci permettono di vivere. Ho un mio blog di cucina: "BasinCredenza" (basincredenza.blogspot.it)