Mousse al mandarino

0
Condividilo!

Sicuramente di stagione, sicuramente ottima per un fine pasto o per un break pomeridiano.
Uno dei miei frutti preferiti rivisitato per un dolce risultato. Quello che vi propongo oggi è una mousse, un dolce che incorpora microscopiche bolle d’aria per dare una consistenza schiumosa. “Mousse”, dal francese “schiuma” appunto. Dolce si, ma con una nota aspra, quella tipica dell’agrume, tipica del mandarino.

Photo by Elena Bini ©

La base è simile a quella della crema: uova, farina, zucchero, ma al posto del latte l’ingrediente che non può mancare per la mousse è la panna montata!

Photo by Elena Bini ©

Ingredienti

  • 4 mandarini
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • 170 g zucchero semolato
  • 2 cucchiai di amido di mais o farina 00
  • 200 ml panna fresca da montare

Procedimento

Lavate innanzitutto i mandarini sotto l’acqua corrente, tagliate la calotta sopra e svuotateli con l ‘aiuto di un cucchiaino facendo attenzione a non romperli.

Photo by Elena Bini ©

Mettete la polpa così ottenuta nel frullatore, conservate quelli vuoti in frigo fin al momento dell’utilizzo. Riducete la polpa in purea e mettetela in un colino per filtrare tutto il succo.
Da parte, in una terrina, sbattete le uova con lo zucchero, unite l’amido di mais o la farina 00 e infine il succo dei mandarini. 

Trasferite tutto in un pentolino e lasciate a fiamma bassa avendo cura di mescolare in continuazione. Otterrete una crema morbida e omogenea. Fatela raffreddare.

Ultimo passaggio ma non meno importante, montate la panna a neve fermissima. Più la panna sarà montata a dovere migliore sarà la riuscita della vostra mousse!

Photo by Elena Bini ©

Unitela alla crema di mandarini girando con una spatola dal basso verso l’alto in modo tale che venga incorporata più aria possibile. Lavoratela a lungo.

Lasciatela in frigo per una notte, la temperatura ottimale sarebbe  4°C.

Al momento di servirla prendete i vuoti lasciati in frigo e usateli come piccoli contenitori! La vostra mousse attirerà occhi e palato!

Photo by Elena Bini ©

Amido di mais o farina 00?

Per questa ricetta ho utilizzato l’amido di mais perché rende tutto molto soffice. Va detto, però, che l’amido dona un sapore molto dolce. Se preferite una resa “meno dolce” vi consiglio di sostituire i due cucchiai di amido con due cucchiai di farina.

Buon dessert!

Autore

Amo cucinare e tutto ciò che riguarda la nutrizione mi appassiona. La riflessione sul cibo può aiutare a capire come le piccole cose di tutti i giorni sono quelle che ci permettono di vivere. Ho un mio blog di cucina: "BasinCredenza" (basincredenza.blogspot.it)

Lascia un Commento