Come le rondini alle 7 e cinque

0
Condividilo!

Come le rondini
alle 7 e cinque.
Pazze,
allegre, giocose
alla ricerca spasmodica
di un perché.
Del perché volar così basso
nonostante il via libera del cielo.

Si chiamano,
si cercano,
combatton con gli aerei
a chi sia più credibile.
Ora enormi,
poi minuscole
tratteggiano i muri
senza lasciar l’ombra.
È una danza nonsense.
È una combo perfetta
di virate inutili.

Si inseguono
senza aver niente da inseguire.

Autore

Classe ’91, laureato in Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione a Pisa. Attualmente studio “Storia delle Arti visive, dello spettacolo e dei nuovi media”. Amo la musica ed ho una band nella quale canto e scrivo i testi. Sono appassionato ad ogni forma di scrittura, dalla sceneggiatura alla poesia, dal testo teatrale al romanzo.