Lucca Comics & Games 2017 – Resoconto bagnato, resoconto fortunato

1
Condividilo!

Lucca Comics & Games 2017, cinque giorni davvero intensi.

Lucca bagnata, Lucca fortunata?

Le piogge che hanno colpito le giornate di venerdì e domenica hanno creato flessioni nelle visite nei cinque giorni, ma non hanno comunque impedito a quasi 300000 persone (278000 i biglietti staccati, secondo la manifestazione, senza contare tutti i visitatori non entrati negli stand) di circolare fra le strade e piazze di Lucca.

Un’edizione che ha visto in queste giornate concerti saltati o spostati, così come i contest negli auditorium (come quello di San Francesco) o rinviati nel corso della giornata, con il tentattivo di offrire sempre un bello spettacolo ai partecipanti e al pubblico.

La pioggia ha però anche permesso di avere stand più percorribili e meno code all’entrata di varie attrazioni ed eventi.

(Cosplayer in giro per Lucca)

Da Netflix alla Fox, passando per Hogwarts e Assassin’s Creed

Fra i padiglioni che hanno fatto la parte del leone sicuramente quello dedicato alla serie cult Stranger Things, che ha riportato i visitatori fra il mondo del Sottosopra e le atmosfere del telefilm (che ha visto anche il cast ospite della manifestazione).

Interessante anche quello della Fox che ha presentato le sue novità, quelli della Blizzard (presi d’assalto in tutte le giornate) e la piramide di Assassin’s Creed, omaggio al periodo ambientato nel nuovo capitolo della saga, l’antico Egitto.

File ininterrotte anche al padiglione del castello di Hogwarts, che ha calamitato tutti i fans di Harry Potter e della nuova saga Animali Fantastici E Dove Trova, proponendo tanti eventi dedicati al mondo di Potter.

(Il Castello di Hogwarts a San Frediano)

Cosplayers protagonisti come sempre, fra contest, parate e raduni

Il maltempo non ha fermato nemmeno i Cosplayer, con i loro contest ufficiali, dai sempre classici contest per l’ECG e per il CNC, passando ai contest speciali per Dragon Ball o per il Be a SuperHero Contest.

Tante le parate e i raduni che hanno animato ogni angolo di Lucca: da quelle di Bleach ai Pokemon, passando per le nuove serie tratte da fumetti, cartoni o games come Boku No Hero Academy, The Witcher o le classiche parate dedicate agli universi di Star Wars, GOT, Lord Of The Rings e molte altre.

(Cosplayer al raduno di Bleach)

Due palchi, doppi concerti, doppie emozioni

Quest’anno ha debuttato, dopo l’esperimento dello scorso anno, il Fun Stage dell’area Japan Town, che ha ospitato, assieme al Main Stage, concerti ed eventi live di questa Lucca Comics & Games.

Al Fun Stage sono risuonate le note della serata dedicata alle Idol italiane e giapponesi, il J-Rock di K-Host o delle Honey Hime, le delicate reinterpretazioni delle musiche dei film di Miyazaki de Il Velivolo Ghibli.

Nel Main Stage molto apprezzati i concerti del Cartoon Music Contest (vinto dai toscani Alvin Star), i concerti dei Morrigan e di Cristina d’Avena.

(Il Velivolo Ghibli sul Fun Stage)

Fumetti, Games, Mostre: programma sempre ricco

Fumetti, GDR, Games e Mostre trovano a Lucca Comics & Games sempre una vetrina importante per queste realtà.

Dalla presenza di un maestro sacro del fumetto come Kirkman (creatore del fenomeno Walking Dead), alla illustratrice Victoria Frances, passando per nomi nuovi del fumetto come la giapponese Koogi (la disturbante serie Killing Stalking) o Sarah Andersen.

Non manca lo spazio per gli italiani: da mostri sacri come Silver o Ortolani, passando per artisti della nuova generazione ormai affermati in campo internazionale come Mirka Andolfo, o della scena italiana come i Paguri col loro Don Zauker, Alyah, Bigio, Dado e Sio, o nuovi nomi emergenti come Ilenia Gennari con il suo La Regina delle Nevi o il duo Ilaria Gelli/Giacomo Masi con il loro GG.

(Presentazione del fumetto GG a Japan Town)

Splendide come sempre le mostre: bella quella dedicata alla produzione di Igort, interessante la mostra che ci mostra l’evoluzione del fenomeno Sio, ormai di diritto fra quei fumettisti/vignettisti della nuova scena italiana; belle le mostre dedicate a Taiyo Matsumoto a quella dedicata alla nuova stella emergente del fumetto USA Raina Telgemer.

Sul lato Games e GDR, continua ad essere un successo Squillo, giunto al suo nuovo e finale capitolo del gioco di carte creato dal cantante Immanuel Casto; bene anche le presentazioni di nuovi giochi come 7th Sea, GDR a tema piratesco vincitrice anche del Lucca GDRA 2017 o la sempre straordinaria gara delle RuOlimpiadi, il Torneo GDR a squadre che anima ogni anno l’area Games.

Pioggia, assenze, qualche criticità, ma Lucca regge il colpo.

Quando sei la prima manifestazione in Italia, fra le prime in Europa e la terza nel mondo per presenze, programma ed eventi, gli intoppi capitano.

La pioggia in primis è stata il primo nemico di questa edizione: programmi saltati o posticipati, eventi spostati in location diverse, cambi di programmi e orari dilatati hanno creato alcuni disagi, ma sono state risolte tutte abbastanza bene dall’organizzazione.

Si è riproposto il problema di pochi punti vendita fisici a inizio fiera per i biglietti, ma che sono stati risolti a fiera in corso con biglietterie aggiuntive; anche i disagi del traffico non sono mancati, critico soprattutto il primo giorno.

Sulle assenze, sicuramente la notizia nel primo giorno di fiera dell’assenza per malattia di Tite Kubo (creatore di Bleach) ha creato diverse polemiche, ma quella maggiore è stata però per la decisione, nella giornata di sabato, di limitare gli accessi all’area Palco del Main Stage ai possessori dei biglietti fatti in giornata e abbonati alla fiera. na serie di polemiche si è riversata sui social della fiera, i cui organizzatori sono stati costretti a comunicare, poi, aggiustamenti rispetto al proclama iniziale, limitando la restrizione nella sola serata del concerto della D’Avena. Si possono discutere le tempistiche, ma era una decisione che spero verrà applicata in maniera definitiva per le prossime edizioni.

(Cosplayers a Palazzo Pfanner)

Lucca Comics a 5 giorni anche nel 2018

Anche per il prossimo anno sembra confermato il trend Lucca Comics & Games a 5 giorni, sfruttando i ponti del 1 Novembre e il successivo weekend, scelta logica sia in chiave commerciale che organizzativo. Logico come ampliare a numerosi tratti delle mura e nuove piazze le aree espositive: gli stand sulle mura in nuove zone hanno portato il pubblico a percorrerle in tutta la loro ampiezza, così come le nuove aree hanno portato visitatori in quelle zone, con gioia di commercianti ed esercenti (meno per alcuni residenti, ma per 5 giorni l’anno, si può sopportare).

Ora salta fuori anche un’ipotesi “ticket” per entrare in città (solo ipotesi, molto remota al momento) che già alimenta polemiche, dicendo che si voglia “uccidere” la fiera.

Moltissime manifestazioni in Italia (penso a quelle rievocative, come Monteriggioni, o eventi come Mercantia a Certaldo o fiere stesse come la Festa dell’Unicorno a Vinci) già fanno questo da anni, non la vedrei quindi così terribile: tolti chi fa biglietti per la manifestazioni, accreditati e autorizzati, oltre che residenti, un ticket d’ingresso permetterebbe di contenere i flussi, sarebbero presenti solo quelli realmente interessati alla manifestazioni, meno visitatori casuali, vie e piazze più vivibili nei flussi nei giorni più critici.

In conclusione? Lucca Comics & Games continua ad essere una delle manifestazioni organizzate meglio in Italia, ha a volte qualche situazione di crisi, ma riesce sempre a portare a termine con successo, da oltre 50 anni, una fiera ormai icona del panorama mondiale delle fiere del fumetto (e non solo).

(I Vincitori e la Giuria del Contest Cosplay della Domenica)

Foto © Enrico Bertelli “Taigermen”

Come sempre, alcuni siti utili:

Sito Ufficiale Lucca Comics: https://www.luccacomicsandgames.com/it/2017/home/

Pagina FB Lucca Comics: https://www.facebook.com/luccacomicsandgames/

Pagina Flickr Lucca Comics: https://www.flickr.com/photos/luccacomicsandgames/

Twitter Lucca Comics: https://twitter.com/luccacandg

Instagram Lucca Comics: https://www.instagram.com/luccacomicsandgames

Autore

Nato e cresciuto nel Valdarno. Appassionato di Fotografia, Fumetti, Musica & Festival. Segue con la sua macchina fotografica le principali fiere del fumetto italiane e gli eventi musicali in Toscana. Fra le altre passioni, Cinema, Serie TV e segue e documenta la scena italiana del Wrestling da diverso tempo. Dal 2015 faccio parte di questa grande famiglia di 5Avi, con Nerd 4 Dummies.