Cartolina Limited Edition: il tartufo bianco di San Miniato a Bruxelles

1
Condividilo!

Cosa ci fa il tartufo bianco di San Miniato al Parlamento Europeo di Bruxelles?

Immaginate il Parlamento Europeo di Bruxelles. Cosa vi viene in mente? Degli europarlamentari incravattati e indaffarati? Il cuore dell’Eurocrazia? Matteo Salvini che non si presenta mai? Qualunque sia la vostra immagine mentale del Parlamento Europeo, dimenticatela. Resettate tutto e preparatevi a una sorpresa.

Lo scorso martedì 17 ottobre, politica ed eurocrazia hanno lasciato spazio a profumi e sapori inconfondibili, grazie ad un graditissimo ospite d’eccezione: il tartufo bianco di San Miniato.

Sua maestà “il tartufo bianco di San Miniato”

Ma come mai?

L’iniziativa, voluta dal Comune di San Miniato, dalla Fondazione San Miniato Promozione, dalla Regione Toscana, dall’ENIT e dagli onorevoli del gruppo Socialists&Democrats del Parlamento Europeo Simona Bonafé e Brando Benifei, mira alla promozione dell’eccellenza del tartufo bianco di San Miniato, ovviamente in “salsa” europea!

Tutti i rappresentanti presenti alla conferenza stampa hanno sottolineato con forza l’importanza del tartufo di San Miniato, non solo a livello gastronomico, ma anche in un certo senso culturale. Parlare di tartufo significa infatti parlare di Toscana, e nello specifico di San Miniato, e di tutte quelle caratteristiche che la rendono un luogo unico e capace di attrarre ogni anno visitatori e cultori da tutto il mondo. Far parte dell’Unione Europea infatti, significa sentirsi parte di una grande entità transnazionale senza però dimenticare le diverse specificità regionali e locali, da riconoscere e promuovere come valore aggiunto dell’Unione stessa.

San Miniato, città “del buon vivere, nel cuore della Toscana”

Presentare la Mostra Mercato del Tartufo di San Miniato (in programma gli ultimi tre finesettimana di novembre), prima al Parlamento Europeo e solo successivamente a Roma al Parlamento italiano, va proprio in questa direzione “europeista”. Lo hanno sottolineato il sindaco Vittorio Gabbanini, insieme a Delio Fiordispina e Cesare Andrisano (rispettivamente Presidente e Vicepresidente della Fondazione San Miniato Promozione): l’obiettivo di far portare il tartufo bianco a Bruxelles è infatti far vedere come questo prodotto possa fare da volano per lo “sviluppo multisettoriale” di San Miniato, comprendendo allo stesso tempo buon cibo, storia, tradizione e natura. Presente alla conferenza stampa anche il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani – tra i vincitori del Premio “Ambasciatore del Tartufo” dello scorso anno – e il Direttore della sede di Bruxelles dell’UNESCO Paolo Fontani. Il tartufo di San Miniato, infatti, è candidato a diventare patrimonio immateriale dell’umanità, grazie al bagaglio di storia, cultura e tradizione che racchiude in sé.

L’Europa a San Miniato

L’Europa sarà anche protagonista di uno dei tre weekend della Mostra Mercato – quello del 18-19 novembre – che ospiterà non solo gli europarlamentari che hanno organizzato l’iniziativa, ma anche le città e i loro prodotti tipici gemellate con San Miniato: da Silly (Belgio), a Villeneuve les Avignon (Francia), fino alla “new entry” Apolda (Germania). Durante il finesettimana verranno inoltre affrontate tematiche importanti in chiave europea, prima fra tutte l’impegno delle istituzioni per la difesa e la promozione del “made in”. Gli altri due weekend saranno invece dedicati rispettivamente alla Via Francigena e al concetto di “Città Slow”.

Spazio al gusto!

Subito dopo la conferenza stampa, tutti gli invitati hanno finalmente potuto gustare le prelibatezze made in San Miniato, a base di tartufo e non solo. Il ristorante del Parlamento Europeo è stato letteralmente preso d’assalto dagli Europarlamentari, dai toscani trapiantati a Bruxelles (come la sottoscritta, sanminiatese per metà), e non solo. Presenti anche tanti stranieri, già a conoscenza de “l’oro bianco” di San Miniato o curiosi di provarlo per la prima volta.

La degustazione: prima e dopo

In attesa di un’altra cartolina, non posso far altro che ricordarvi (voi che potete!) l’appuntamento con la 47° edizione della Mostra Mercato del tartufo bianco di San Miniato. Tutte le informazioni sono qui e qui .

 

Autore

Laureata in Relazioni Internazionali, grafomane convinta, amante delle lingue straniere, della comunicazione e della politica. Con la testa perennemente tra le nuvole, mantengo i piedi per terra osservando il mondo e provando a raccontarlo.