Underwater: le fotografie di Ed Freeman

0
Condividilo!

La fotografia pittorica di Ed Freeman, con la serie Underwater

Ebbene si, anche quest’anno l’estate è (quasi) finita. Il caldo, l’afa, i bagni al mare e in piscina sono un ricordo. Quante foto scattate in vacanza, ma soprattutto quante immagini postate dentro e fuori l’acqua. Ma se pensavate che una fotografia subacquea fosse solo un modo carino per prendere tanti like, vi sbagliavate. Perché c’è chi di questo stile ne ha fatto un’arte vera e propria. Il fotografo americano Ed Freeman ha infatti realizzato una serie fotografica chiamata Underwater

Il suo lavoro, grazie all’uso di fotografia e fotoritocco, assume un aspetto pittorico e plastico. Le forme si fondono sinuosamente con i colori, richiamando i grandi quadri rinascimentali. Al centro di tutto, il corpo: morbido, etereo, nudo. La drammaticità della posa, aiutata dall’effetto assenza di gravità, rende tutto meravigliosamente sospeso e magico.

Questo Paradiso Terrestre ha come protagonisti delle figure evanescenti, angeliche. Si stagliano danzando nell’aria/acqua fra luci e ombre, immerse in scenari incantati e nuovi. Moderne Ninfe che prendono vita volteggiando negli animi.

La serie Underwater si arricchisce davvero di elementi scenici a dir poco magici, conferendo phatos all’intero immaginario. Ci si trova catapultati in un mondo fatto di bellezza e pace: ne siamo attratti, sedotti, travolti. Il senso di quiete ci pervade e vorremmo immergerci in tale perfezione anche noi. Il dinamismo dell’immagine è arrestato, bloccato e scolpito dalla fotografia. Tratteniamo il respiro per un momento, cercando di immedesimarci in tutte le figure evanescenti. A metà fra un’Apocalisse e un’Ascensione Divina, i protagonisti si librano nell’aria in un moto continuo.

Per questo, non dobbiamo mai avere paura della Bellezza. Per questo, quando decide di bussare alla nostra porta, dobbiamo lasciarla entrare.

E immergerci completamente in essa.

Autore

Sono una persona che ha molte difficoltà nel descriversi, meno difficoltà nel ciarlare ed infinite nel relazionarsi col mondo. Eterno ignorante, fra mille dubbi l’unica certezza rimasta è che la dieta la inizio lunedì prossimo.